La sezione di Ivrea

 

Quando nasce

Nel 1958 si costituiva, nell'ambito delle attivitą sportivo -ricreative dell'Olivetti, il Gruppo Radioamatori Eporediesi fondato da:

I1BGU Ottavio Richelmi
I1BRT Carlo Bertoli
I1BZZ Renato Traversa
I1CZD Enzo Cabrio
I1FDM Maggiorino Fausone
I1HE Carlo Nicola
I1WD Walter Bertacco
I1ZPY Antonio Scarello

a cui successivamente si aggiungeva I1ANY Giovanni Ferrero ed un certo numero di SWL che sarebbero poi diventati OM negli anni successivi.

Nel 1963 vedeva la luce il bollettino del gruppo, dal titolo CQ-EPOREDIA.

Nel 1964, raggiunto finalmente il numero di 15 soci, veniva ufficialmente costituita la Sezione ARI per Ivrea, il Canavese e la Valle d'Aosta.
Con il passare degli anni si creavano successivamente sezioni autonome sia nel Canavese che in Valle d'Aosta, mentre cresceva sempre di pił il numero di soci nell'eporediese, anche a motivo del bacino derivante dall'azienda Olivetti con personale ad alta preparazione tecnologica.

Il nominativo di sezione

Secondo il nuovo Codice delle Comunicazioni, le Sezioni ARI, ma anche le scuole e diversi altri enti/istituzioni, possono disporre di un nominativo e quindi di una autorizzazione all'impianto ed utilizzo di stazione radioamatoriale.

Alla Sezione di Ivrea e` stato assegnato il nominativo: IQ1IV

 

LE LINGUE, LE RELIGIONI,LE IDEE POLITICHE, LE CLASSI SOCIALI, POSSONO ESSERE DIVERSISSIME E CONTRASTANTI, MA AL DI SOPRA DI QUESTE BARRIERE LE ONDE DELLA RADIO CREANO LEGAMI DI INDISSOLUBILE FRATERNITA