Bande Basse Italia 2014

 

Ecco un breve resoconto del contest fatto lo scorso weekend in Sezione, rivelatosi molto interessante e al di sopra delle nostre aspettative.
Si trattava di un contest molto semplice, alla portata anche dei non iniziati ai contest ma con risvolti interessanti.
Per poter lavorare anche i 160 metri abbiamo messo su un’antenna di emergenza che si è difesa alla grande. Pur essendo bassa sul tetto, e con il filo che puntava diritto dal tetto verso la recinzione che da verso la ferrovia, si è accordato magnificamente senza alcun ritorno di RF in stazione. Per velocizzare la sua installazione abbiamo usato un coassiale esistente, solitamente usato per una collineare, ed un accordatore in tensione pre-accordato posto nel sottotetto, usando come contrappeso un filo steso a terra con la discesa d'antenna che aiutava nel bilanciamento.
Si è lavorato con  il TS850 e i suoi 100 W che sono stati più che sufficienti per collegare tutti senza problemi sulle tre bande.
Come log si è naturalmente usato QUARTEST e, grazie alla chiacchierata fatta il venerdì sera sul suo utilizzo, non vi sono stati problemi nella gestione del contest anche da chi lo "vedeva" per la prima volta.
Il sabato sera si era pensato di smettere per l'ora di cena, ma un'ottima pizza ci ha sostenuto a sufficienza per proseguire sino ad oltre mezzanotte. La domenica mattina invece avremmo dovuto iniziare molto presto, in quanto la banda dei 160 metri era apertissima, ma si era invece deciso di tornare attivi solo verso le 8,30 e per questo ci siamo "bevuti" un po’ di stazioni interessanti, ma ci rifaremo con una diversa programmazione al prossimo anno!
A proposito dei 160 metri, su questa banda è dura in quanto per la regola dei 10 minuti massimi di permanenza obbliga a tirar su più stazioni possibili in quel poco tempo sgomitando nel QRM, dovuto ai soli 20 kHz che abbiamo in concessione… e non è facile. Dura anche in CW visto che, per colpa nostra, siamo un pò arrugginiti con il tasto e vista la concomitanza di un contest russo che faceva molto QRM.
Moltissime regioni collegate, tanti operatori corretti ed educati tra cui anche alcune YL molto preparate per cui era un vero piacere ascoltarle.
Possiamo dire che ci siamo divertiti molto, tanto che qualcuno chiedeva già “quand'è il prossimo contest?”!
Buon segno…
 
I contestatari: IK1JUL, I1ABT, IK1BRM, IZ1GFF, IZ1AEL, IZ1LAB

 

LE LINGUE, LE RELIGIONI,LE IDEE POLITICHE, LE CLASSI SOCIALI, POSSONO ESSERE DIVERSISSIME E CONTRASTANTI, MA AL DI SOPRA DI QUESTE BARRIERE LE ONDE DELLA RADIO CREANO LEGAMI DI INDISSOLUBILE FRATERNITA