Attivazione SOTA di Cima Bossola

 

Attivazione SOTA , Cima Bossola    I/PM-001.

Trentacinque anni fà io  e I1BGT facevamo i contest in 2 metri QRP , 0,5 watt in FM
 e sei elementi Fracarro …. altri tempi  con molti meno anni sulle spalle  ma una grandissima
voglia di far radio con apparati ovviamente auto costruiti. La soddisfazione era tanta ma per
sopperire alle scarse potenze ottenibili a quei tempi con i transistor dell’epoca  si era costretti a salire in alto e dall’ultima baita di Cima Bossola di bei collegamenti con mezzo watt ne abbiamo fatti tanti.
Ora memore di quei ricordi ho voluto attivare Cima Bossola in onde corte per il diploma SOTA.
Le differenze sono notevoli in quanto in onde corte essere a 200 metri o a 1400 non fa differenza in quanto per riflessione ionosferica siamo comunque a centinaia di chilometri di distanza dallo strato riflettente e quindi la differenza di attenuazione di tratta è minima.
La differenza può essere nel rumore in quanto li non si hanno rumori industriali ma nel caso di maltempo il noise si sente comunque.
Il concetto del SOTA è di essere sulla sommità della cima e raggiungerla a piedi e usando poi apparati trasportabili a spalle non è poi così agevole.
Decisi di attivarla comunque anche da solo ma all’ultimo momento IZ1LAB Luciano  si aggregò non permettendomi di salire da solo anche se lui non è un grafista e avrebbe potuto solo ascoltare.
La cosa mi fece molto piacere e quindi di mattino presto ci  incamminiamo verso la meta.
Lo zaino pesava abbastanza e alla fine meditai come alleggerirlo per la prossima avventura.
Il tutto consisteva in: FT817, batteria da antifurto da 7 A/h, palo di fiberglass, bug, cavo dell’antenna,accordatore manuale, seggiola pieghevole, ripiano di appoggio e carta, viveri e bevande, macchina foto e qualche attrezzo di emergenza.
Alla fine lo zaino militare era gonfio gonfio … e pesante.
L’antenna consisteva in un filo lungo 20 metri sostenuto al centro da una canna da pesca di 5 metri e un accordatore all’estremità  che evitava il cavo coassiale con 10 metri di filo steso a terra come contrappeso.
Il filo poteva essere interrotto a 15 metri per accordare la banda dei 30 metri ma di fatto ho visto che con i 20 metri e l’accordatore accordo tutte le bande dai 40 metri in su senza problemi.
Il problema maggiore in alta quota è che non vi sono piante per alzare l’antenna e quindi la canna da pesca è essenziale e altro problema è la sistemazione della stazione in quanto rimanere un paio di ore seduto su una pietra con il tasto e il log in mano non è così piacevole.
E’ un grosso problema soprattutto in cw dove sei molto impegnato nel qso.
Sistemato il tutto in modo (si fa per dire) confortevole iniziano le chiamate in 40 metri.
Luciano è stravolto dalle reazioni e pure io sono nel difficile ….. a 7032 è solo un pigolio di stazioni  che mi chiamano. Non è facile in quanto, quando rispondo molte stazioni mi stanno ancora chiamando e io non riesco a bucare il qrm e la stazione corrispondente ha pure lui problemi a capire che gli rispondo,  comunque si resiste…..
Man mano che collego stazioni il qrm cala e quindi vado più spedito ma ovviamente sono in qrp e i rapporti che ricevo sono sul 559  (in cw non si da 599 a tutti…..!).
Impressionante è vedere come si colleghi in 40 metri alle 11 di mattino tranquillamente tutta l’europa con pochi watt.
Intanto si fà mezzogiorno e  finito il pile up annuncio un piccolo qrt ….. l’appetito è alto e ci concediamo due bei panini.
Terminati panini e birra accordo in 30 metri e via di nuovo nel pile up.
Alcune stazioni che avevo già fatto in 40 si fanno risentire ma poi grazie anche a chi mi ha spottato sul cluster arrivano russi e non solo. Peccato che la propagazione sia pessima in 30 metri ma anche li faccio parecchio traffico.
Il tempo passa e nubi non molto carine appaiono all’orizzonte accompagnate da un noise classico  da temporali. Meglio smontare tutto e rientrare …..
Finiamo senza prendere acqua e questo rende ancora più piacevole la magnifica giornata passata in montagna e con la radio.
Ormai ho i capelli bianchi ma quando faccio queste avventure mi sento ancora il giovanotto che faceva i contest con mezzo watt in 144 e questo secondo me non è poco.
Ovviamente sto già pensando ad una nuova cima SOTA da attivare e appena il wx mette giudizio è di nuovo ora di mettersi lo zaino sulle spalle, qualche altra cima papabile è già il lista……
I1ABT  Bruno
 

ATT-2011-01-BIG0

ATT-2011-01-BIG1

ATT-2011-01-BIG2

ATT-2011-01-BIG3

0

1

2

3

ATT-2011-01-BIG4

4

 

LE LINGUE, LE RELIGIONI,LE IDEE POLITICHE, LE CLASSI SOCIALI, POSSONO ESSERE DIVERSISSIME E CONTRASTANTI, MA AL DI SOPRA DI QUESTE BARRIERE LE ONDE DELLA RADIO CREANO LEGAMI DI INDISSOLUBILE FRATERNITA